‘Nu suonno.

 

Vulesse addeventà ‘na puetessa

‘na penna fina, ‘nu poco ‘na Trilussa.

Vulesse ‘nu ritratto comm’a SSaffo

cu ’o foglio ‘mmano e ‘a penna ‘mpont’ô musso.

 

Però m’accuntentasse ‘e chistu suonno:

quaccuno cammenanne tra cient’anne,

truvanno ‘na puisia jettata ‘nterra,

liggennela dicesse: Chesta è Gianna!

 

Gianna Caiazzo

29 giugno 2mila9

 

‘Nu suonno.ultima modifica: 2009-08-20T17:32:00+00:00da dilloallautrice
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “‘Nu suonno.

I commenti sono chiusi.